baxiphotography.com logo
EOLO PERFIDO: Angel, Tokyo 2019 - Eolo Perfido (Cognac, Francia, 1972) è un fotografo ritrattista specializzato in fotografia corporate, pubblicitaria e di viaggio.
Le sue fotografie sono state pubblicate su riviste come il NY Times, Communication Arts , Panorama First, Vision, Vogue Russia, GQ Russia, L'Espresso, e Computer Arts e negli ultimi dieci anni ha lavorato per diverse agenzie di comunicazione internazionali con clienti come JWT, Saatchi & Saatchi, Leo Burnett, BBDO, Corbis, Pepsi Cola, Samsung , Ford, Opel, Kraft, Casio, Gatorade, Sky Television e Novartis. Nel 2009 gli è stato assegnato il primo premio dell'associazione dei fotografi italiani Tau Visual per la qualità creativa delle sue immagini. Nel 2010 gli è stato assegnato il premio come miglior fotografo internazionale durante la mostra "Photo Vernissage" che si è tenuto al Museo Manege di San Pietroburgo, che ha visto la partecipazione di centinaia di fotografi da tutto il mondo.

Nel 2011, la rivista italiana L'Espresso lo ha scelto insieme ad altri 9 giovani Creativi italiani per raccontare attraverso una sua opera il 150 ° anniversario dell'Unità d'Italia. Il suo percorso artistico lo porta ad esporre in numerose gallerie pubbliche e private. Tra le sue serie di maggior successo c'è Clownville, esposta nel 2016 in una personale nella Galleria Janet Coast di Recife in Brasile durante il Festival Internazionale del Circo e d in una personale nel 2019 nella Leica Gallery di Roma. Nel 2016 ha f ondato Storm Studio, il primo collettivo italiano di Post Produzione Digitale e 3D CGI. Nel 2017 è diventato Elinchrom Ambassador, prestigioso marchio di flash fotografici.

E' uno degli street photographer italiani più conosciuti e stimati e dal 2014 è Leica Ambassador oltre che docente di Street Photography presso la prestigiosa Leica Akademie. Si occupa da molti anni di formazione fotografica ed ha alle spalle decine di workshops internazionali di Ritratto, Street Photography e Post Produzione Digitale. Dal 2019 fonda ExibartStreet ( www.exibartstreet.com ) una delle più importanti riviste online di Street Photography al mondo.
il suo sito è https://www.walkingphotographer.net/
1 / 5 ‹   › ‹  1 / 5  › pause play enlarge slideshow
EOLO PERFIDO: Angel, Tokyo 2019
Eolo Perfido (Cognac, Francia, 1972) è un fotografo ritrattista specializzato in fotografia corporate, pubblicitaria e di viaggio.
Le sue fotografie sono state pubblicate su riviste come il NY Times, Communication Arts , Panorama First, Vision, Vogue Russia, GQ Russia, L'Espresso, e Computer Arts e negli ultimi dieci anni ha lavorato per diverse agenzie di comunicazione internazionali con clienti come JWT, Saatchi & Saatchi, Leo Burnett, BBDO, Corbis, Pepsi Cola, Samsung , Ford, Opel, Kraft, Casio, Gatorade, Sky Television e Novartis. Nel 2009 gli è stato assegnato il primo premio dell'associazione dei fotografi italiani Tau Visual per la qualità creativa delle sue immagini. Nel 2010 gli è stato assegnato il premio come miglior fotografo internazionale durante la mostra "Photo Vernissage" che si è tenuto al Museo Manege di San Pietroburgo, che ha visto la partecipazione di centinaia di fotografi da tutto il mondo.

Nel 2011, la rivista italiana L'Espresso lo ha scelto insieme ad altri 9 giovani Creativi italiani per raccontare attraverso una sua opera il 150 ° anniversario dell'Unità d'Italia. Il suo percorso artistico lo porta ad esporre in numerose gallerie pubbliche e private. Tra le sue serie di maggior successo c'è Clownville, esposta nel 2016 in una personale nella Galleria Janet Coast di Recife in Brasile durante il Festival Internazionale del Circo e d in una personale nel 2019 nella Leica Gallery di Roma. Nel 2016 ha f ondato Storm Studio, il primo collettivo italiano di Post Produzione Digitale e 3D CGI. Nel 2017 è diventato Elinchrom Ambassador, prestigioso marchio di flash fotografici.

E' uno degli street photographer italiani più conosciuti e stimati e dal 2014 è Leica Ambassador oltre che docente di Street Photography presso la prestigiosa Leica Akademie. Si occupa da molti anni di formazione fotografica ed ha alle spalle decine di workshops internazionali di Ritratto, Street Photography e Post Produzione Digitale. Dal 2019 fonda ExibartStreet ( www.exibartstreet.com ) una delle più importanti riviste online di Street Photography al mondo.
il suo sito è https://www.walkingphotographer.net/
ANTONIO CEREDA: la Gioconda dell’Ennedi , Ciad - 
Nato a Milano, 1942, dove vive da anni all’Ortica (Örtiga in milanese).
Inizia a lavorare a quindici anni in una ditta di imballaggi. Si diploma in ragioneria alle scuole serali e poi studia economia in Cattolica.
A metà degli anni ‘60, un amico lo fa interessare alla fotografia e lo convince ad acquistare la prima macchina fotografica, una Nikkormat. Negli anni ‘80, la curiosità diventa passione con la ricerca di una espressività personale che si traduce nei reportages fotografici dei propri viaggi in tutto il mondo.
Dalla metà degli anni ‘80 fotografa anche le opere dei writers che hanno arricchito il panorama milanese.
Le sue fotografie sono state pubblicate in quattro libri e presentate in altrettante mostre oltre a comparire in numerose riviste.
Altra passione, tenuta però a livello privato, è la scrittura perché ama raccontare i propri viaggi per lasciarne una traccia non solo visiva.
www.alchimiatoni42.com
2 / 5 ‹   › ‹  2 / 5  › pause play enlarge slideshow
ANTONIO CEREDA: la Gioconda dell’Ennedi , Ciad

Nato a Milano, 1942, dove vive da anni all’Ortica (Örtiga in milanese).
Inizia a lavorare a quindici anni in una ditta di imballaggi. Si diploma in ragioneria alle scuole serali e poi studia economia in Cattolica.
A metà degli anni ‘60, un amico lo fa interessare alla fotografia e lo convince ad acquistare la prima macchina fotografica, una Nikkormat. Negli anni ‘80, la curiosità diventa passione con la ricerca di una espressività personale che si traduce nei reportages fotografici dei propri viaggi in tutto il mondo.
Dalla metà degli anni ‘80 fotografa anche le opere dei writers che hanno arricchito il panorama milanese.
Le sue fotografie sono state pubblicate in quattro libri e presentate in altrettante mostre oltre a comparire in numerose riviste.
Altra passione, tenuta però a livello privato, è la scrittura perché ama raccontare i propri viaggi per lasciarne una traccia non solo visiva.
www.alchimiatoni42.com
MARC DE TOLLENAERE: festa Ortodossa delle Anime nel cimitero di San Michele a Venezia (Leica M240) - 
Fotografo freelance, con base a Venezia.
Ha studiato fotografia con alcuni dei più grandi fotografi sulla scena internazionale quali ad
esempio David Alan Harvey della Magnum Photos, Kent Kobersteen (storico photo editor del
National Geographic), Bob Sacha (National Geographic), Antonin Kratochvil (ag. VII), Anders
Petersen e Arno Minkkinen.
Con la casa editrice Biblos ha pubblicato vari libri fotografici della collana “Viaggio nelle
Venezie”, oltre a due monografie: “Venezia ai confini della luce” nel 2007, “Gondole” nel 2009.
Ambassador del brand Leica dal 2012 è ad oggi docente di fotografia presso il prestigioso
Leica Akademie e tiene regolarmente Photo Tours privati a Venezia.
https://www.marcdetollenaere.com/
https://www.photowalkinvenice.com/
3 / 5 ‹   › ‹  3 / 5  › pause play enlarge slideshow
MARC DE TOLLENAERE: festa Ortodossa delle Anime nel cimitero di San Michele a Venezia (Leica M240)

Fotografo freelance, con base a Venezia.
Ha studiato fotografia con alcuni dei più grandi fotografi sulla scena internazionale quali ad
esempio David Alan Harvey della Magnum Photos, Kent Kobersteen (storico photo editor del
National Geographic), Bob Sacha (National Geographic), Antonin Kratochvil (ag. VII), Anders
Petersen e Arno Minkkinen.
Con la casa editrice Biblos ha pubblicato vari libri fotografici della collana “Viaggio nelle
Venezie”, oltre a due monografie: “Venezia ai confini della luce” nel 2007, “Gondole” nel 2009.
Ambassador del brand Leica dal 2012 è ad oggi docente di fotografia presso il prestigioso
Leica Akademie e tiene regolarmente Photo Tours privati a Venezia.
https://www.marcdetollenaere.com/
https://www.photowalkinvenice.com/
LORENZO CAPELLINI: nudo femminile - 
Inizia l'attività di fotografo a Londra nel gennaio del 1958 e dove vi abiterà per diversi anni. Nel 1959 un giornale inglese lo manda in Spagna per dei servizi sulla corrida e incontra Ernest Hemingway e con lui assisterà a memorabili corride dei due grandi toreri di allora, Antonio Ordonez e Louis Miguel Dominguin. Sempre nel 1959 diventa fotografo del Mondo di Mario Pannunzio. Nel 1974, chiamato dal Presidente della Biennale di Venezia Carlo Ripa di Meana, assume l'incarico di fotografo ufficiale del prestigioso istituto culturale veneziano. Con Alberto  Moravia va in Africa varie volte per il Corriere della Sera per dei reportages che appariranno sulla  terza pagina del giornale. La sua vita professionale prosegue intensa, realizza otre 250 mostre fotografiche personali in Italia e in tutto il mondo. Pubblica oltre 80 libri e tra questi una collana che realizza con gli amici scrittori sui luoghi da loro amati: con Moravia la sua Africa, con Raffaele La Capria l'isola di Capri, con Marina Valensise la sua Calabria, con Goffredo Parise il suo Veneto, con Giordano Bruno Guerri il Vittoriale di d'Annunzio, con Dacia Maraini la sua Sicilia e con Carlo Ripa di Meana le sue Biennali di Venezia. Ha viaggiato e fotografato tante cose di mezzo mondo.
www.lorenzocapellini.it
4 / 5 ‹   › ‹  4 / 5  › pause play enlarge slideshow
LORENZO CAPELLINI: nudo femminile

Inizia l'attività di fotografo a Londra nel gennaio del 1958 e dove vi abiterà per diversi anni. Nel 1959 un giornale inglese lo manda in Spagna per dei servizi sulla corrida e incontra Ernest Hemingway e con lui assisterà a memorabili corride dei due grandi toreri di allora, Antonio Ordonez e Louis Miguel Dominguin. Sempre nel 1959 diventa fotografo del Mondo di Mario Pannunzio. Nel 1974, chiamato dal Presidente della Biennale di Venezia Carlo Ripa di Meana, assume l'incarico di fotografo ufficiale del prestigioso istituto culturale veneziano. Con Alberto Moravia va in Africa varie volte per il Corriere della Sera per dei reportages che appariranno sulla terza pagina del giornale. La sua vita professionale prosegue intensa, realizza otre 250 mostre fotografiche personali in Italia e in tutto il mondo. Pubblica oltre 80 libri e tra questi una collana che realizza con gli amici scrittori sui luoghi da loro amati: con Moravia la sua Africa, con Raffaele La Capria l'isola di Capri, con Marina Valensise la sua Calabria, con Goffredo Parise il suo Veneto, con Giordano Bruno Guerri il Vittoriale di d'Annunzio, con Dacia Maraini la sua Sicilia e con Carlo Ripa di Meana le sue Biennali di Venezia. Ha viaggiato e fotografato tante cose di mezzo mondo.
www.lorenzocapellini.it
RENZO MASTRACCI: falco pescatore (National Geografic Italia) - 
La passione per la fotografia tout court, poi quella del birdwatching ed ora la scoperta anche dei colori, particolari, scorci, paesaggi, piccoli e grandi segreti degli ambienti naturali che ama.
L'architetto Renzo Mastracci, che nel suo sito web - http://www.renzomastracci.com - condivide alcune delle centinaia di foto del suo archivio, ha sempre coltivato la sua inclinazione al fotoambientalismo, nata dalla convinzione della necessità di tutelare ambienti naturali ed animali dalle devastazioni - più o meno consapevoli - che l'uomo  è sempre pronto a compiere.
Fra i primi soci della Società Italiana di Caccia Fotografica negli anni 70, poi attivista della LIPU della quale è stato delegato della zona di Anzio e Nettuno, ora socio dell'AFNI ( Associazione Fotografi Naturalisti Italiani)
E' Stato dirigente della Pubblica Amministrazione e  Docente incaricato alla Facoltà di Architettura "Ludovico Quaroni" dell'Università La Sapienza di Roma.
5 / 5 ‹   › ‹  5 / 5  › pause play enlarge slideshow
RENZO MASTRACCI: falco pescatore (National Geografic Italia)

La passione per la fotografia tout court, poi quella del birdwatching ed ora la scoperta anche dei colori, particolari, scorci, paesaggi, piccoli e grandi segreti degli ambienti naturali che ama.
L'architetto Renzo Mastracci, che nel suo sito web - http://www.renzomastracci.com - condivide alcune delle centinaia di foto del suo archivio, ha sempre coltivato la sua inclinazione al fotoambientalismo, nata dalla convinzione della necessità di tutelare ambienti naturali ed animali dalle devastazioni - più o meno consapevoli - che l'uomo è sempre pronto a compiere.
Fra i primi soci della Società Italiana di Caccia Fotografica negli anni 70, poi attivista della LIPU della quale è stato delegato della zona di Anzio e Nettuno, ora socio dell'AFNI ( Associazione Fotografi Naturalisti Italiani)
E' Stato dirigente della Pubblica Amministrazione e Docente incaricato alla Facoltà di Architettura "Ludovico Quaroni" dell'Università La Sapienza di Roma.

AMICI, MAESTRI ED ISPIRATORI

Share
Link
https://www.baxiphotography.com/amici_maestri_ed_ispiratori-p21366
CLOSE
loading